Cominciamo a dissezionare iOS e cominciamo dagli albori, da quando ancora era iPhone OS, versione 1.0 ed in uso solo sul mitico iPhone 2G.

Steve Jobs stesso parlò di questo sistema di sblocco al keynote di presentazione, indicandolo come metodo sicuro di sblocco non accidentale, ovviamente tenendo il telefono in tasca nessuno vuole che si sblocchi accidentalmente, qualche tempo dopo questo sistema fu poi depositato in brevetto da Apple, brevetto inviato nel 2005 ma approvato solo nel 2011.

Nell’ormai lontano 2007 è apparsa come una novità assoluta tutto il sistema di gestione di un telefono che quasi tutto sembrava fuorchè un telefono.

Il sistema di sblocco, comunque, ha fatto scuola e ha condizionato, negli anni a venire, tutta l’industria degli smartphone, fino ad allora, oltre a non esserci smartphone degni di tale nome, si usavano codici, sequenze, pin ecc.

Per la prima volta c’era un sistema, non magari sicuro, perchè non c’era un vero e proprio codice, ma innovativo, semplice e chiaro.

Negli anni poi lo stesso sistema è cambiato o addirittura sparito, modificandosi e diventando sempre più complesso grazie a codici e a rilevamento biometrico (Touch ID ID) o di scansione 3D del volto (Face ID), ma la sostanza resta, anche dal sistema di sblocco, iOS o iPhone OS hanno dettato la strada da seguire.

Please follow and like us: